giovedì 28 dicembre 2017

Il punto sui campionati giovanili: risultati positivi in questa prima parte di stagione

Risultati sicuramente soddisfacenti sono arrivati in casa Indomita, in questa prima parte di stagione, dal settore giovanile. Sono ben quattro i campionati di categoria, a cui la società della presidente Maria Ruggiero partecipa quest’anno, due al femminile e due al maschile. Davvero positivo fin qui è stato il cammino dell’under 14 femminile. Otto le gare disputate, con un bilancio di sei vittorie e due sconfitte per un totale di 16 punti in classifica. Le indomitine sono così, con 19 set vinti e 11 persi, al secondo posto in classifica con due punti di vantaggio sul Cs Pastena. Due le gare alla conclusione di questa prima fase di stagione: l’under 14 scenderà in campo il 9 gennaio in casa contro l’imbattuta capolista P2P Baronissi, per poi chiudere il 18 gennaio in casa dell’Asd Live the Sport. Cinque e tutte in trasferta, fin qui invece, le gare giocate dall’under 18 femminile. Il bilancio per Morea e compagne è di due vittorie, con il punteggio di 3-0, ottenute sul campo del Volley Bellizzi e a Campagna e tre sconfitte, 3-1 a Pontecagnano e in casa del Cs Pastena e al tie break sul campo della Pallavolo Battipaglia. Sette quindi i punti in totale per un sesto posto in classifica, a cinque lunghezze dal secondo posto. Sei le gare disputate dall’under 16 maschile, inserita nel girone B. Il bilancio dei ragazzi allenati da coach Pasquale Vitale è di una vittoria ottenuta alla Senatore contro la Mg Eboli con il punteggio di 3-0 e di cinque sconfitte. Le ultime due gare di questa fase sono in programma l’11 e il 19 gennaio, in trasferta, prima a Eboli e poi a Battipaglia. Partirà, infine, il 9 gennaio il campionato dell’under 18 maschile. Otto le squadre al via, inserite in un girone unico. 

giovedì 21 dicembre 2017

Niente trasferta a Ischia per i ragazzi: "Decisione amara ma inevitabile"

Si è chiusa l’avventura 2017/2018 in Coppa Campania dell’Indomita Salerno. Decisivo non il verdetto del campo bensì una decisione tanto amara quanto inevitabile presa dalla società della presidente Maria Ruggiero. Lo storico sodalizio salernitano, infatti, ha rinunciato a giocare la gara contro Ischia, valida per la terza giornata della seconda fase della competizione, perdendo di conseguenza il match a tavolino con il punteggio di 3-0. A spiegare la situazione è la presidente dell’Indomita Salerno, Maria Ruggiero: “Dopo i contatti intercorsi tra le società, la decisione di disputare la gara di anticipare, originariamente in programma il 22 dicembre, ha reso impossibile a causa della tempistica, dell'infrasettimanalità e del periodo natalizio di essere presenti a Ischia con una formazione tale da poter giocare una gara in condizioni eque e dignitose, avendo diversi atleti impegnati con il lavoro oppure la scuola. Con sommo rammarico per la prima volta siamo stati costretti a rinunciare a una partita nonostante la massima disponibilità offerta alla società ospitante di posticipare la gara ad altra data oppure di giocarla alla Senatore o in campo neutro; stessa disponibilità offerta alla federazione, tramite contatti telefonici e mail, al fine  di trovare una soluzione che potesse essere favorevole a entrambi i club soprattutto in considerazione degli orari degli aliscafi e la possibilità di attivare la convenzione firmata a inizio anno dalla Fipav Campania con la società di trasporti marittimi. Dispiace per i ragazzi che in condizioni normali avrebbero potuto giocare la partita e magari centrare la Final Four per il terzo anno consecutivo. Vorrà dire che ci riscatteremo in campionato”. 

domenica 17 dicembre 2017

Le ragazze chiudono alla grande il 2017: tre punti d'oro in casa dell'Alma Volley

ALMA VOLLEY - INDOMITA SALERNO 0-3
(13-25, 19-25, 28-30)
ALMA VOLLEY: Ardito, Baldari, Ciccarelli, Esposito, Minichino, Procentese, Salvati, Sigala A., Sigala M., Teno, Toscano. All. Carbonara
INDOMITA: Scoppetta 6, Morea, Losasso 6, Grimaldi 8, Sole, Lanari 12, Valdes 13, Sacco 5, De Rosa, Rossin, Verdoliva (L), Truono (L2). All. Tescione

Una vittoria per rilanciarsi e chiudere il 2017 nel migliore dei modi. Al Centro Caravita di Cercola, l’Indomita femminile supera l’Alma Volley con un convincente 3-0 e riscatta immediatamente il ko della settimana scorsa contro la capolista imbattuta Nola. Un’Indomita determinata, affamata e concentrata sin dai primi palloni. Con Sacco opposto, Grimaldi e Losasso centrali, Valdes e Lanari di banda, Verdoliva libero e Scoppetta in regia e autrice del primo punto della sfida, la squadra di Tescione mette subito in chiaro le cose, imponendo la maggior caratura tecnica. Lanari e compagne scappano subito via nel punteggio e il pallonetto di Sacco vale il 10-3. L’Indomita gioca in scioltezza: un muro di Valdes vale il 16-6 poi arriva anche il punto di Grimaldi in fast per il 17-6. Lanari mette in ghiaccio il set con il più 10, 22-12 prima della comoda chiusura 25-13. Nel secondo set dopo un avvio equilibrato, un ace di Scoppetta lancia l’Indomita sul più 4, 8-4. Poi un diagonale di Valdes vale l’11-6. Vanno a segno tutte le ragazze in campo: Losasso al servizio, Lanari in diagonale e l’Indomita va sul 16-9. L’Alma Volley con grande orgoglio prova a rientrare ma un muro di Sacco vale il 21-14. Poi a chiudere il set 25-19 ecco l’ennesima fast vincente di Grimaldi. Nel terzo set un leggero calo delle ragazze salernitane consente alle padrone di casa di portarsi avanti 2-7. Dopo il time out chiamato da Tescione, il muro di Lanari per il -3, 4-7, sembra poter scuotere la squadra ma l’Alma inizia a crederci e si porta a più 6, 6-12. Valdes trascina l’Indomita che ritrova il vantaggio sul 16-15. Un mani e fuori di Lanari regala il più 2, ma l’Alma è si riporta avanti sul 17-19. Prima Lanari e poi Sacco firmano la nuova parità, a quota 19. Le padrone di casa allungano e si portano 21-24. Valdes, Scoppetta e un ace di Grimaldi annullano i tre set point delle partenopee. L’Indomita spreca altrettanti match point prima di riuscire a chiudere con un punto di capitan Lanari, 30-28, conquistando così il successo e tre punti pesantissimi in chiave alta classifica. Tra le protagoniste del match sicuramente l’opposto Lucia Sacco: “Volevano chiudere il 2017 con un successo e ci siamo riuscite giocando una buona partita, soprattutto nei primi due set. 

Tanti applausi, rimpianti e un ko immeritato per i ragazzi in casa dell'Atripalda

SERIE C MASCHILE DODICESIMA GIORNATA

ATRIPALDA VOLLEYBALL - INDOMITA SALERNO 3-1
(19-25, 27-25, 25-17, 29-27)
ATRIPALDA: De Palma, De Prisco, Zaccaria, Ceccato, Esposito, Crispo, Luciano, D’Angelo, Ciardiello, De Falco, Del Gaizo. All. Colarusso
INDOMITA: Cafaro, Morriello, Manzo, Brancaleone, Senatore, Polisciano, Memoli, Pagano, Carratù, Rainone, Citro, Capriolo (L), Petrosino (L2). All. Vitale

Una grandissima prestazione non basta all’Indomita maschile per tornare da Atripalda con un successo. Contro la compagine irpina, una delle grandi favorite di questa stagione per la promozione in serie B, la squadra cara alla presidente Ruggiero disputa un’ottima partita, dimostrando di poter giocare davvero alla pari con chiunque. E’ mancato soltanto il risultato ma capitan Morriello e compagni meritano davvero gli applausi. Innanzitutto per l’ottima partenza. Con Citro e Rainone centrali, Manzo opposto, Capriolo libero, Memoli e Senatore schiacciatori con Morriello in regia, l’Indomita non soffre assolutamente la pressione di un match di cartello e inizia a giocare subito alla grande. Attenta in ricezione e precisa in attacco la squadra salernitana mette in difficoltà la formazione irpina e conquista così meritatamente il primo set con il punteggio di 25-19. Il secondo set va via nel segno dell’equilibrio anche grazie ad alcuni cambi operati dal tecnico biancoverde Colarusso che tra l’altro sostituisce l’ex di turno, Zaccaria. Ai vantaggi l’allungo decisivo è dei padroni di casa che chiudono 27-25. Nel terzo set, invece, la partenza dell’Atripalda sorprende un po’ l’Indomita che non riesce a rientrare nel set e cede 25-17. Nel quarto set è ancora grande equilibrio. Le due squadre lottano punto a punto. Sul finire del set l’Indomita allunga e si porta avanti 23-21. Un fischio arbitrale nega l’opportunità della conquista di tre set point e allora Atripalda rientra. Emozioni e occasioni da entrambe le parti, fin quando Atripalda non chiude con il punteggio di 29-27, conquistando i tre punti e lasciando all’Indomita gli applausi ma anche tanti rimpianti: “Avremmo meritato almeno di portare la partita al tie break”- ha dichiarato coach Vitale al termine della gara – “è stata una grande Indomita e sono sicuramente soddisfatto. Alla fine Atripalda ha prevalso grazie alla propria fisicità e all’esperienza. Peccato al quarto set per qualche errore in battuta di troppo, ma la prestazione ci gratifica e ci dà grande carica in vista dei prossimi impegni”. 

sabato 16 dicembre 2017

Ex e punti pesanti in chiave play off, i ragazzi di scena sul campo dell'Atripalda

Ultimo turno del 2017 per il campionato di serie C maschile e in programma per l’Indomita c’è un vero e proprio big match. I ragazzi cari alla presidente Ruggiero, oggi con fischio d’inizio alle 19, saranno di scena sul campo dell’Atripalda Volleyball. Dopo il successo ottenuto contro il Volley San Paolo, cui è seguito quello in Coppa contro il Pompei, per capitan Morriello e compagni ecco un match di alta classifica che potrà dire sicuramente molto per quanto riguarda la lotta play off. La compagine irpina è quinta a quota 24, seguita proprio dall’Indomita, sesta con 22 punti. Un match che presenta tanti spunti interesse come ad esempio la presenza di diversi ex Indomita in casa Atripalda ma anche dal punto di vista meramente tecnico sarà una sfida tutta da seguire. Gli irpini fin qui hanno ottenuto otto vittorie e tre sconfitte. Nell’ultimo turno i biancoverdi hanno vinto in casa del Pompei riscattando così la sconfitta rimediata sul terreno del Colli Aminei. Proprio come l’Indomita, inoltre, l’Atripalda è in piena corsa per la qualificazione alla Final Four di Coppa Campania. Due squadre fin qui protagoniste di un’ottima stagione che sicuramente daranno spettacolo. L’Indomita, dal canto suo, vuole confermare la propria crescita, conquistando un successo in trasferta contro una delle squadre favorite per la vittoria del campionato. 

venerdì 15 dicembre 2017

Ritrovare subito sorriso e punti: le ragazze di scena sul campo dell'Alma Volley

A caccia di un successo per riscattarsi subito. A caccia dei tre punti per voltare pagina e ripartire di slancio. Dopo la sconfitta casalinga contro l’imbattuta capolista Nola Città dei Gigli, torna in campo l’Indomita femminile che domani pomeriggio, sabato, con fischio d’inizio alle 18 sarà di scena in casa dell’Alma Volley. Una gara da vincere per riavvicinarsi alle zone che contano in classifica e ritrovare immediatamente entusiasmo, morale alto e il sorriso. Otto i punti in classifica conquistati fin qui dalla matricola di Sant’Anastasia ma match questo in programma sul campo B del centro Polisportivo Caravita a Cercola non è assolutamente da sottovalutare. Ci vorrà un’Indomita decisa, attenta e intenzionata a far valere il proprio tasso tecnico contro un avversario che tra le mura amiche ha creato difficoltà a tante squadre. Ad esempio il Pozzuoli, secondo in classifica, in casa dell’Alma ha vinto solo al tie break, 17-15, dopo essere stato sotto due set a zero. Anche il Pontecagnano, altra squadra seconda in classifica, ha dovuto sudare tanto per vincere in casa della compagine partenopea con un set chiuso addirittura 30-28. Nell’ultimo turno, infine, l’Alma Volley ha conquistato un punto importante, perdendo al tie break in casa della Volare Benevento. Per questo motivo Lanari e compagne non possono assolutamente scendere in campo senza il giusto atteggiamento. Lo ha ripetuto nel corso degli allenamenti settimanali anche coach Tescione cercando di tenere alta la tensione del gruppo a sua disposizione.

giovedì 14 dicembre 2017

Tre passi verso la Final Four, Memoli: "Bravi a mettere in campo quanto provato"

COPPA CAMPANIA MASCHILE – SECONDA FASE
SECONDA GIORNATA - GIRONE B

INDOMITA SALERNO – POMPEI VOLLEY 3-0
(25-22, 25-22, 25-23)
INDOMITA: Cafaro, Capriolo 7, Carratù, Citro 11, Manzo 7, Memoli 5, Morriello 3, Prisco, Rainone 7, Sabatino 1, Senatore 2, Petrosino (L). All. Vitale
POMPEI: D’Auria, Frecentese, Girardi, Libraro, Longobardi, Malafronte, Mammolino, Moric, Scebi, Tucci, Manzi (L). All. Torella
Arbitro: De Cunzo di Avellino


3-0 al Pompei e l’Indomita ritorna in corsa per la qualificazione alla Final Four di Coppa Campania. Con una prestazione attenta e grintosa capitan Morriello e compagni riscattano così il ko di Sparanise, arrivato nella prima giornata e conquistano i primi tre punti di questa seconda fase di Coppa Campania. Adesso la qualificazione si deciderà giovedì 21 dicembre sul campo dell’Ischia. Con un successo in terra isolana l’Indomita raggiungerebbe per il terzo anno consecutivo la final four di Coppa Campania. Tutto questo grazie all’ottima gara giocata contro il Pompei dai ragazzi cari alla presidente Maria Ruggiero. In campo dall’inizio ci sono Capriolo e Memoli di banda, Manzo opposto, Morriello in regia, Citro e Rainone centrali con Petrosino libero. Nel primo set parte subito bene l’Indomita che vola a più 4, 8-4, con un Memoli davvero in serata. Dopo il time out chiamato dal tecnico ospite, Torella, Pompei ritrova la parità a quota 8. Citro e Rainone riportano avanti l’Indomita ma gli ospiti restano incollati e dal -3, 18-15, si portano con un altro break di quattro punti, avanti di uno. Con due punti di Capriolo, uno in attacco e uno a muro, però, l’Indomita allunga di nuovo per andare a chiudere 25-22. Nel secondo set l’Indomita parte forte con Manzo e Rainone. Poi Citro si prende la scena assoluta e con un attacco e due muri consecutivi regala all’Indomita il massimo vantaggio, 10-3. Pompei, squadra esperta e organizzata non si demoralizza e recupera tornando a meno 2, 14-12. L’Indomita strappa di nuovo e capitan Morriello mette a terra il pallone del 21-16. Sembra fatta ma a quota 21 è ancora parità. Entra Senatore che sigla il 22-21. Poi due attacchi di fila di Rainone lanciano l’Indomita per il 25-22 finale. Nel terzo set il Pompei prova a reagire ma l’Indomita controlla bene e allunga. Capriolo va a segno per il più 4, 10-6. Pompei però piazza un break di sette punti a uno e si porta vanti di due, 11-13. L’Indomita torna avanti grazie a due punti consecutivi di Fabio Manzo, ma l’equilibrio resta sovrano e si gioca punto a punto con l’Indomita sempre avanti. Sul 22-22 Morriello si affida prima a Citro e poi a Senatore: due punti consecutivi e due match point. Sfumato il primo, il secondo si concretizza grazie ad un errore ospite con l’Indomita che così chiude 25-23 e festeggia il successo. Tra i protagonisti della vittoria, lo schiacciatore Giorgio Memoli: “Siamo stati bravi a mettere in campo quanto provato in allenamento, abbiamo retto bene in tutti e tre set e abbiamo conquistato una vittoria importante per la qualificazione che ci giocheremo in casa dell’Ischia”. 

martedì 12 dicembre 2017

Coppa Campania, alla Senatore arriva il Pompei: i ragazzi obbligati a vincere

Ritrovati il sorriso e i tre punti in campionato, grazie alla convincente vittoria ottenuta contro il Volley San Paolo, l’Indomita maschile è attesa dalla seconda giornata della seconda fase di Coppa Campania. Dopo la sconfitta sul campo dello Sparanise, capitan Morriello e compagni, domani sera, mercoledì 13 dicembre, con fischio d’inizio alle ore 21, ospiteranno alla Senatore il Pompei Volley. L’Indomita è obbligata a conquistare l’intera posta in palio per poter ancora raggiungere l’obiettivo della qualificazione alla Final Four, traguardo raggiunto dalla società cara alla presidente Maria Ruggiero nelle ultime due stagioni. Per farlo bisognerà battere il Pompei Volley, che nella prima giornata di questa fase di Coppa ha superato l’Ischia con il punteggio di 3-1. Squadra neopromossa ma molto rinnovata con diversi giocatori di categoria acquistati nel corso del mercato estivo, il Pompei sta disputando una stagione sicuramente importante. In campionato è al settimo posto con un punto in meno dell’Indomita. Nell’ultimo turno di campionato ha perso in casa contro l’Atripalda ma sicuramente ci vorrà un’Indomita decisa e affamata per conquistare i tre punti in palio che riaprirebbero il discorso qualificazione. Grinta, determinazione e concentrazione, in tal senso, è quanto chiedono a Pagano e compagni i due coach, Pasquale Vitale e Alfonso Capriolo che nell’unico allenamento prima del match hanno provato qualche soluzione diversa da utilizzare nel match di Coppa. Per quanto riguarda la formazione iniziale, in tale senso, potrebbe esserci qualche novità considerati i prossimi impegni ravvicinati che attendono l’Indomita prima della pausa natalizia. 

lunedì 11 dicembre 2017

Dopo quattro successi di fila, si ferma la corsa delle ragazze: alla Senatore passa la capolista Nola

SERIE C FEMMINILE NONA GIORNATA
INDOMITA SALERNO –NOLA CITTA’ DEI GIGLI 0-3
(17-25, 18-25, 18-25)
INDOMITA: Serban 1, Losasso 8, Lanari 2, Valdes 14, Scoppetta 4, Grimaldi 2, Giogli 2, Sacco, Morea, Sole, Rossin, Verdoliva (L) 1. All. Tescione
NOLA: Prisco, Drozina, Caporaso, Vecchione, Pericolo Al., Palazzolo, Paura, Ruotolo, De Martino, Ventre, Pericolo An., D’Alessio (L). All. Della Volpe
Arbitro: Izzo di Bonea

Si ferma la rincorsa play off dell’Indomita femminile che dopo quattro successi consecutivi, perde 3-0 alla Senatore contro l’imbattuta capolista del girone, il Nola Città dei Gigli. A inizio match coach Tescione rilancia Giogli in posto 2, mentre al centro ci sono Grimaldi e Losasso con Scoppetta in regia, Verdoliva libero e Lanari e Valdes di banda. Nel primo set parte subito forte il Nola che va avanti 0-4, approfittando di un’Indomita contratta e titubante in ricezione. Con i punti di Scoppetta e quelli di Losasso le ragazze di coach Tescione provano a rientrare ma il Nola sbaglia poco e mantiene un buon vantaggio. L’Indomita si riporta a meno 4, arriva anche un punto del libero Verdoliva ma le ospiti allungano e vanno a chiudere 17-25. Dopo una buona partenza del Nola, nel secondo set, l’Indomita entra finalmente in partita e con due punti consecutivi di Lanari trova la parità a quota 9. Sale in cattedra Valdes che trascina la squadra al vantaggio, 18-16. Poi un incredibile black out con nove punti consecutivi del Nola che va a chiudere 18-25. A inizio terzo set dai blocchi scatta ancora una volta meglio la squadra ospite, trascinata dalla regia di Drozina, dai punti nei momenti importanti di Pericolo e dall’ottimo contributo, soprattutto in difesa della De Martino. Dopo il punto del 5-6 messo a terra da Grimaldi il Nola allunga e si porta avanti 8-13. Sembra già segnato il set quando con i punti di Valdes, al servizio e dalla seconda linea e i due muri consecutivi di Losasso, l’Indomita si ritrova avanti 15-14. E’ il momento decisivo del set. L’Indomita si ritrova ancora una volta a più due sul 18-16. Come nel set precedente, però, il Nola piazza un break di nove punti chiuso con un ace di Pericolo che vale il 18-25 e la nona vittoria consecutiva per il Nola in altrettante gare disputate. “Non mi è piaciuto” – ha dichiarato coach Tescione a fine gara – “l’approccio, in parte della gara l’atteggiamento avuto, non abbiamo provato in partita quanto provato in settimana durante gli allenamenti. Il rammarico c’è ma questo ci fa porre l’attenzione sul fatto che ci sono alcune ragazze non abituate a giocare gare di vertice, mentre il Nola ha fatto la differenza con una signora giocatrice come la Drozina. 

domenica 10 dicembre 2017

Il riscatto è servito: i ragazzi alla Senatore superano il Volley San Paolo

SERIE C MASCHILE – UNDICESIMA GIORNATA

INDOMITA SALERNO – VOLLEY SAN PAOLO 3-0
(27-25, 25-14, 25-15)
INDOMITA: Morriello 2, Cafaro 3, Manzo 4, Sabatino 1, Polisciano 5, Rainone 5, Carratù 8, Citro 2, Senatore 10, Memoli 4, Pagano 5, Capriolo (L), Petrosino (L2). All. Vitale
SAN PAOLO: De Luca, Foglia, Nappi, D’Avanzo, Saviano, Tizzano C., Tizzano P., Malfera (L). All. Foglia
Arbitro: Preziuso di Avellino


Vittoria doveva essere e vittoria è stata. Alla Senatore l’Indomita maschile supera 3-0 il Volley San Paolo riscattando così la battuta d’arresto di Sparanise. Tre punti importanti in chiave classifica e per il morale del gruppo, accompagnati da una prestazione davvero convincente soprattutto nel secondo e nel terzo set. A inizio gara due novità in casa Indomita: in regia c’è Cafaro, al centro Carratù con Rainone. Poi in campo vanno Manzo opposto, Senatore e Memoli di banda con Capriolo libero. Nel primo set in avvio parte bene il San Paolo che si porta avanti di quattro punti, 3-7. L’Indomita, prese le misure, grazie a punti di Senatore ritrova subito la parità. La squadra dei coach Vitale e Capriolo, però, non riesce a mettere a segno il break decisivo e così il set va via nel segno del più totale equilibrio. L’Indomita si porta a più 2, 18-16 ma il San Paolo non molla e arriva a conquistare anche tre set point. Gli ospiti, però, sprecano; l’Indomita ringrazia e chiude 27-25. Nel secondo set con Senatore ancora protagonista in avvio l’Indomita accelera subito. Carratù e Memoli vanno a segno e il tabellone della Senatore recita 10-4. Gli ospiti però tornano a -1, 14-13. Poi l’Indomita accelera e con un parziale di11 a 1 chiude 25-14. Nel terzo set tante novità in formazione: capitan Morriello riprende il posto in regia e c’è spazio anche per Sabatino, Pagano, Citro e Polisciano. Il San Paolo tenta il tutto per tutto e si porta anche avanti di quattro punti, 8-12. 

sabato 9 dicembre 2017

Big match alla Senatore: le ragazze ospitano la capolista Nola Città dei Gigli

Mentre su Salerno brillano le Luci d’Artista, alla Senatore si accendono le luci della grande pallavolo. Domani, domenica, fischio d’inizio ore 19, l’Indomita femminile ospiterà la capolista Nola Città dei Gigli. Un big match, valido per la nona giornata del campionato di serie C femminile, che sicuramente richiamerà tanti tifosi. Reduce da quattro successi consecutivi la squadra allenata da coach Tescione vuole continuare a volare in classifica e punta a infliggere il primo ko stagionale alla compagine nolana. Infatti, la squadra allenata da coach Della Volpe, fin qui, nelle dodici partite disputate tra campionato e coppa ha sempre vinto, lasciando pochissimi set per strada. In campionato nelle otto gare vinte, sono stati soltanto tre i set persi. Una vera e propria corazzata il Nola costruito sulla forza della palleggiatrice Drozina e sui punti di Anna Pericolo, due giocatrici molto esperte che in questa categoria possono fare sicuramente la differenza. L’Indomita, dal canto suo, ha certamente le potenzialità per mettere in difficoltà la capolista. Quella di Tescione, inoltre, è una squadra che gara dopo gara sta acquistando sempre maggiore consapevolezza nei propri mezzi, spinta non solo dai risultati ma anche dalle prestazioni convincenti come quelle offerte negli ultimi due match contro Arzano e Ribellina, vinti in scioltezza. La squadra, un passo alla volta, sta crescendo sia dal punto di vista del gioco sia dal punto di vista fisico, dopo i problemi che a inizio stagione hanno colpito alcune delle ragazze in organico. Ora il calendario propone un esame importante per confermare che l’Indomita può essere protagonista in questo campionato di serie C. Nel corso della settimana le ragazze hanno lavorato tanto con determinazione e concentrazione, per arrivare al top al match in programma alla Senatore. Ora non resta che scendere in campo e provare a mettere a segno quel colpaccio che potrebbe dare un segnale importante al campionato e che accorcerebbe la classifica in vetta. 

giovedì 7 dicembre 2017

Ragazzi ko in Coppa. Ora testa al campionato: sabato alla Senatore arriva il Volley San Paolo

COPPA CAMPANIA MASCHILE – SECONDA FASE
PRIMA GIORNATA - GIRONE B

GALLO VOLLEY SPARANISE-INDOMITA SALERNO 3-0
(25-16, 25-17, 25-22)
SPARANISE: Merola G, Monfreda Valentino, Monfreda Valerio, Feroce G., Feroce A., Fin, Carozza, Capomaggio, Laudato, Di Rauso, Manganello, Merola A. All. Monfreda M.
INDOMITA: Barbato, Brancaleone, Cafaro, Carratù, Citro, Memoli, Morriello, Pagano, Polisciano, Rainone, Sabatino, Capriolo (L). All. Vitale

Si apre con una sconfitta il cammino dell’Indomita maschile nella seconda fase della Coppa Campania. I ragazzi cari alla presidente Maria Ruggiero per la seconda volta in pochi giorni, la prima domenica scorsa in campionato, perdono 3-0 sul campo dello Sparanise. Rispetto al match di campionato la prestazione di capitan Morriello e compagni è stata sicuramente migliore anche tenendo conto delle diverse assenze. Senza Manzo, Senatore e Petrosino, in campo dall’inizio vanno Morriello in regia, Citro e Carratù centrali, Capriolo libero, Sabatino opposto e Memoli e Pagano schiacciatori. L’andamento dei tre set è stato pressoché simile con lo Sparanise bravo a partire forte e l’Indomita costretta inseguire. Nel primo set i casertani hanno lasciato ai biancoblu sedici punti, mentre nel secondo l’Indomita si è fermata a 17. Più equilibrato il terzo parziale con l’Indomita che però non è mai riuscita a mettere a segno quel break in grado di creare difficoltà alla formazione ospite. Alla fine Sparanise chiude 25-22 conquistando i tre punti utili per salire al primo posto insieme al Pompei che ha superato l’Ischia 3-1, del girone B della fase due di Coppa Campania. Tra le note liete sicuramente la prestazione del nuovo acquisto Polisciano, schierato sia da posto 4 che da opposto. In casa Indomita il pensiero adesso è rivolto al campionato. Sabato alle 18.30 alla Senatore arriva il Volley San Paolo, terzultimo in classifica. Una sfida da non sbagliare per ritrovare il sorriso dopo i due ko contro lo Sparanise e anche per rilanciarsi in classifica, in moda restare incollata alle posizioni che contano.

mercoledì 6 dicembre 2017

Obiettivo Final Four, scatta la seconda fase di Coppa Campania: i ragazzi in campo a Sparanise

Al via la seconda fase della Coppa Campania maschile. L’Indomita, dopo aver vinto a punteggio pieno il proprio girone eliminatorio superando Vitolo Volley e New Volley Eburum, è stata inserita nella Poule B insieme a Pompei Volley, Ischia Pallavolo e Volley Sparanise. E proprio da Sparanise, questa sera, partirà l’avventura di capitan Morriello e compagni. Subito quindi un remake del match andato in scena domenica scorsa e vinto dai casertani con il punteggio di 3-0. E’ l’occasione per l’Indomita di vendicare subito la recente sconfitta così da iniziare nel migliore dei modi questa seconda fase della competizione. L’obiettivo è di raggiungere la Final Four, traguardo raggiunto dalla società cara alla presidente Maria Ruggiero nelle ultime due stagioni. Servirà partire bene e per portare via punti da Sparanise, questa sera, mercoledì, fischio d'inizio ore 21, un’Indomita diversa da quella vista in campo domenica scorsa. Grinta, determinazione e concentrazione è quanto chiedono a Senatore e soci i due coach, Pasquale Vitale e Alfonso Capriolo. Per quanto riguarda la formazione iniziale potrebbe esserci qualche novità considerati i tanti incontri in pochi giorni che attendono l’Indomita. Infatti, questa fase di Coppa Campania si esaurirà in questo mese di dicembre in continua alternanza col calendario.

lunedì 4 dicembre 2017

I ragazzi sconfitti sul campo dello Sparanise, Vitale: "Ora riscattiamoci in Coppa"

SERIE C MASCHILE DECIMA GIORNATA

GALLO VOLLEY SPARANISE-INDOMITA SALERNO 3-0
(25-22, 25-13, 25-21)
SPARANISE: Merola G, Monfreda Valentino, Monfreda Valerio, Feroce G., Feroce A., Fin, Carozza, Capomaggio, Laudato, Di Rauso, Manganello, Merola A. All. Monfreda M.
INDOMITA: Barbato, Cafaro, Carratù, Citro, Manzo, Memoli, Morriello, Polisciano, Rainone, Sabatino, Senatore, Capriolo (L), Petrosino (L2). All. Vitale

Sconfitta esterna per l'Indomita maschile che cede sul campo dello Sparanise. Il match, valido per la decima giornata del campionato di serie C, termina 3-0 a favore dei padroni di casa. Uno Sparanise ben organizzato, concreto che ha approfittato però anche di diversi errori da parte dell'Indomita, soprattutto al servizio e nella fase di muro difesa. A inizio match Vitale e Capriolo schierano capitan Morriello in regia, Petrosino libero, Rainone e Citro centrali, Manzo opposto e Senatore con Memoli schiacciatori. Dopo un avvio equilibrato, la squadra di casa allunga. L'Indomita prova a rientrare senza però riuscire a mettere a segno quel break decisivo per superare gli avversari. Il primo set si chiude così 25-22. Nel secondo set, con qualche decisione arbitrale di troppo a sfavore dell'Indomita, a fare la differenza è l'opposto casertano Manganello che in battuta piazza un break di sette punti che spezza il set. Alla fine è 25-13. Nel terzo set l'Indomita tenta il tutto per tutto cercando soluzioni anche dalla panchina per riequilibrare il match. C'è spazio per tutti i giocatori a referto, anche per Carratù e Pasquale Barbato subentrati verso la fine del parziale quando Sparanise controlla il tentativo di rimonta per poi chiudere 25-21. 

domenica 3 dicembre 2017

Una vittoria da grande: le ragazze passano sul campo del Ribellina e calano il poker

ASD RIBELLINA – INDOMITA SALERNO 0-3
(15-25, 18-25, 14-25)
RIBELLINA: Ardolino, Crisci, D’Aiello, Di Marzo, Fucci, Iodice, Piscitelli, Rozza R., Sposito, Verlezza, Nigriello (L), Rozza M. All. Ardolino
INDOMITA: Scoppetta 2, Morea, Losasso 7, Grimaldi 6, Sole, Valdes 15, Lanari 7, Sacco 8, Naddeo, Rossin, De Rosa, Verdoliva (L1), Truono (L2). All. Tescione

Una vittoria da grande squadra. Con una prestazione autoritaria e convincente, l’Indomita femminile espugna il campo del Ribellina e conquista la quarta vittoria consecutiva. Continua così la scalata in classifica delle ragazze di coach Tescione che, partita dopo partita, stanno acquistando sempre più consapevolezza nei propri mezzi. Senza Serban e Giogli, a inizio gara in campo ci sono Lanari e Valdes di banda, Sacco opposto, Truono libero, Scoppetta in regia e Losasso e Grimaldi centrali. E proprio una fast e un ace di Grimaldi aprono il match con l’Indomita subito determinata e decisa sin dal primo pallone. La squadra cara alla presidente Ruggiero prende così il largo. L’ace di Lanari vale il 10-6 poi due punti consecutivi di Valdes portano l’Indomita avanti 13-7. Poi Losasso in primo tempo mette a terra il pallone del 19-10. Il Ribellina ci prova ma l’Indomita chiude 25-15. Nel secondo set, con i punti di capitan Crisci, la formazione di casa prova a partire forte e si porta avanti 3-7. Ma è solo un attimo perché l’Indomita riprende a martellare e fa male alle avversarie. Attenta in ricezione, precisa in difesa, la squadra di Tescione gioca bene e un muro di Sacco vale la parità a quota 7. Scoppetta e compagne premono sull’acceleratore e scappano via. Valdes smette a terra il pallone del 18-12 poi con due ace mette in ghiaccio il set che si chiude 25-18. Nel terzo set l’Indomita parte, se possibile, ancora più determinata e vola subito avanti 8-1. 

sabato 2 dicembre 2017

I ragazzi di scena sul campo dello Sparanise a caccia di punti pesanti

Dopo il convincente successo ottenuto alla Senatore contro il Nola Volley, torna in campo l’Indomita maschile. Domani, domenica, fischio d’inizio alle ore 18, capitan Morriello e compagni saranno di scena sul campo del Volley Sparanise. L’obiettivo è dare continuità di vittorie in modo da restare incollati alle posizioni di vertice. Alla vigilia di questo turno, infatti, la formazione cara alla presidente Ruggiero è al sesto posto, a quattro lunghezze da quel terzo posto che può valere i play off. Servirà un’Indomita determinata e concentrata sin dal primo pallone per strappare un successo su un campo tradizionalmente ostico come quello casertano. Grinta, cuore e lucidità possono essere le armi vincenti contro la formazione casertana che non sta attraversando certo un buon periodo. Dieci i punti fin qui conquistati dallo Sparanise nelle prime nove giornate di campionato, frutto di tre vittorie, l’ultima delle quali al tie break in trasferta sul campo del San Paolo. Sono tre i punti ottenuti nelle ultime sei gare, con ben cinque sconfitte, due delle quali contro Atripalda e Pompei nelle ultime due gare disputate. Momento non facile, quindi, per i casertani dal punto di vista dei risultati ma proprio per questo motivo ci vorrà ancor maggiore attenzione e un approccio deciso da parte dell’Indomita. Per quanto riguarda la formazione iniziale, il duo Capriolo-Vitale ha ancora qualche dubbio che scioglierà soltanto nell’immediata vigilia. Sicuramente lo staff tecnico biancoblu terrà conto anche del fatto che mercoledì prossimo, l’Indomita tornerà in campo per il primo match della seconda fase di Coppa Campania, proprio sul campo dello Sparanise. Due sfide ravvicinate, quindi, contro il club casertano, due sfide che l’Indomita vuole fare sue per continuare a volare e a essere protagonista in questa stagione. 

venerdì 1 dicembre 2017

A caccia del poker: sulla strada delle ragazze di coach Tescione c'è l'ostacolo Ribellina

Tre vittorie consecutive e nessuna voglia di fermarsi con un obiettivo ben impresso nella mente: continuare a scalare la classifica. Domani, sabato pomeriggio, con fischio d’inizio alle 18, l’Indomita femminile sarà di scena a Santa Maria a Vico, in provincia di Caserta, per sfidare il Ribellina. Dopo le vittorie ottenute contro Primavera Cavese, Pastena e Arzano, per le ragazze di coach Tescione si profila un altro match assolutamente insidioso. Normale, però, che la crescita del gruppo anche in termini di classifica e di prestazioni non può che passare da gare di questo genere: gare da non sbagliare se si vuole pensare davvero a qualcosa d’importante in un campionato come questo di serie C di quest’anno estremamente competitivo e combattuto. Per questo motivo non sarà affatto facile contro la formazione casertana che fin qui ha ottenuto ben dieci punti, frutto di tre vittorie e quattro sconfitte. I successi del Ribellina sono arrivati contro Alma e Stabia in casa e in trasferta ad Arzano. L’unica sconfitta casalinga è arrivata contro la capolista Nola Città dei Gigli. Squadra insidiosa, ben organizzata, il Ribellina non va assolutamente sottovalutato. E’ questo quanto ha cercato di trasmettere coach Tescione nel corso degli allenamenti settimanali a Sacco e compagne. Ci vorrà un’Indomita attenta e concentrata anche per sfatare il tabù della palestra Bachelet, teatro dell’incontro di domani pomeriggio. 

giovedì 30 novembre 2017

I ragazzi ritrovano punti e sorriso, Capriolo: "A tratti una prova da prima della classe"

SERIE C MASCHILE NONA GIORNATA

INDOMITA SALERNO-NOLA VOLLEY 3-0
(25-20, 29-27, 25-23)
INDOMITA: Cafaro 2, Carratù, Citro 12, Manzo 10, Memoli 1, Morriello 1, Pagano 2, Polisciano 4, Rainone 10, Sabatino 4, Senatore 7, Capriolo (L), Petrosino (L2). All. Vitale
NOLA: Sepe, Acampora, De Falco, Nunziata, Ambrosio, Palumbo, Vaccaro, Sautariello, Aldarelli, Filosa, Iannotta (L). All. Di Francesco
Arbitro: Morena di Angri

Dopo due sconfitte consecutive, l’Indomita ritrova il sorriso, il gioco e soprattutto i tre punti. Alla palestra Senatore, infatti, capitan Morriello e compagni superano il Nola con un convincente 3-0 e riprendono la marcia verso le zone altissime della classifica. Una vittoria che potrebbe essere definita davvero di squadra, in quanto ciascun giocatore, anche chi è partito dalla panchina, ha dato il proprio contributo alla causa. Dai due centrali, Citro e Rainone davvero devastanti in attacco, a Sabatino, bravo nella parte finale del secondo set e al nuovo acquisto Polisciano, subito protagonista con quattro punti, giusto per citarne alcuni.  Nel complesso davvero una buona prestazione da parte di tutta l’Indomita scesa in campo a inizio match con Manzo opposto, Senatore e Memoli schiacciatori, Rainone e Citro centrali, Petrosino libero e capitan Morriello in regia. Il primo set è davvero equilibrato con le due squadre che si fronteggiano punto a punto. Poi, con i punti di Rainone e Citro, l’Indomita piazza il primo break, 19-15. Il Nola riesce a tornare anche a -1 ma l’allungo decisivo è dei padroni di casa che con un ace di Senatore chiudono 25-20. Nel secondo set dopo una buona partenza ospite, l’Indomita, ancora una volta con i primi tempi dei centrali, si porta sul 16-12. Arrivano anche i primi punti di Polisciano ma Nola non molla e ritrova il vantaggio sul 20-21. Dalla panchina si alza Roberto Sabatino che trascina l’Indomita al doppio setpoint. Il Nola ne annulla tre e ne spreca due. L’Indomita allora prima con Pagano e poi con Rainone chiude un set entusiasmante 29-27. Nel terzo set il Nola tenta il tutto per tutto cercando di mettere pressione all’Indomita. Gli ospiti a lungo conservano due punti di vantaggio: l’Indomita grazie ai punti di Fabio Manzo resta incollata ai bianconeri e a quota 19 grazie a Rainone arriva la parità. In campo ci sono Cafaro e Polisciano e sono proprio loro a mettere a segno il break decisivo prima del muro di Citro che chiude il set e il match 25-23. Una bella Indomita, quindi, che conquista tre punti importanti: “E’ tornato il sorriso”- ha dichiarato Capriolo a fine gara – “c’è stata a tratti un’Indomita bellissima, da prima della classe ma a tratti un po’ troppo timorosa. Alcuni dei ragazzi sono stati frenati dalla paura di sbagliare e questo ha fatto sì che Nola potesse restare in gara, nonostante la differenza che secondo me c’è tra le due squadre. Devo fare i complimenti ai due centrali che nel momento decisivo si fanno sentire, sia a muro sia in attacco”. 

martedì 28 novembre 2017

Voltare pagina e ripartire di slancio: i ragazzi alla Senatore ospitano il Nola

Voltare pagina e rimettersi in carreggiata. Ritrovare subito quel successo per restare incollata alle posizioni di vertice. Domani sera, mercoledì 29 novembre, fischio d’inizio alle ore 21, alla palestra Senatore, l’Indomita maschile contro il Nola Volley è chiamata a una reazione di orgoglio. La formazione cara alla presidente Ruggiero ha, infatti, l’opportunità di mettersi alle spalle le ultime due sconfitte consecutive. Due ko arrivati in maniera differente. Contro il Rione Terra capolista, l’Indomita, con un’ottima prestazione, avrebbe meritato probabilmente qualcosa in più del punto raccolto con la sconfitta al tie break; contro la Sacs Napoli, invece, la prestazione è stata sicuramente al di sotto delle attese con tanti errori commessi e un atteggiamento, soprattutto a inizio match, che non ha pienamente convinto coach Alfonso Capriolo: “Gli errori non sono stati né tattici né tecnici, ma è stato un problema di approccio alla partita, un approccio non da serie C. Siamo entrati in campo con lo spirito di chi va a fare la partitella. Fisicamente stiamo bene, e allora ho preferito lavorare sulla testa dei miei ragazzi, per far capire loro quali siano stati gli errori commessi dal punto di vista dell’atteggiamento contro la Sacs Napoli”. Nell’unico allenamento a disposizione tra il match di sabato scorso a Napoli e quello di domani contro il Nola, quindi, più che sul lavoro fisico i due coach Capriolo e Vitale hanno cercato di caricare il gruppo, curando l’aspetto motivazionale, in modo da avere una risposta importante in questa sfida senza però tralasciare la parte tecnico-tattica: “Abbiamo preparato la partita” – continua coach Capriolo – “conoscendo le caratteristiche dell’avversario, in modo da prepararci bene sia in fase di attacco sia in fase difensiva, studiando le contromosse per fermare il loro attacco”. 

lunedì 27 novembre 2017

Avanti nel segno del tre: le ragazze alla Senatore vincono e convincono contro l'Arzano Volley

SERIE C FEMMINILE SETTIMA GIORNATA

INDOMITA SALERNO – ARZANO VOLLEY 3-0
(25-20, 25-18, 25-13)
INDOMITA: Serban 9, Losasso 4, Lanari 6, Valdes 14, Scoppetta 4, Grimaldi 10, Naddeo, Giogli, Sacco 1, Morea, Sole, Verdoliva (L1), Truono (L2). All. Tescione
ARZANO: Mautone, Di Spiezio, Ciaramella, Esposito, Di Vaio, Celotti, Iorio, De Giorgio, Di Giacomo, Coratella, Maggipinto (L). All. Piscopo
Arbitro: De Cunzo di Avellino

Avanti nel segno del tre: tre set vinti, a zero, tre i successi consecutivi, tre i punti di distanza dalla zona play off. Continua la scalata in classifica dell’Indomita femminile che alla Senatore regola in scioltezza l’Arzano Volley. Una prestazione davvero convincente da parte delle ragazze di coach Tescione brave a restare sempre concentrate, determinate e aggressive. A inizio match c’è la novità Serban nel ruolo di opposto, mentre di banda ci sono Lanari e Valdes. Al centro Grimaldi e Losasso con Verdoliva libero e Scoppetta al palleggio. E proprio la palleggiatrice apre il match con due punti consecutivi. Arzano reagisce e si porta anche a più 2. Poi sale in cattedra Serban che trascina la squadra. Grimaldi in fast fa 17-11. Le ospiti provano a rientrare, recuperano fino al -3, 23-20 poi un muro di Valdes, top scorer a quota 14, chiude il set 25-20. Il secondo set si apre nel segno di Grimaldi e Valdes. L’Indomita va subito avanti ma Arzano torna a -1, 9-8. Poi due fast consecutive di Grimaldi, l’ace di Scoppetta e l’attacco vincente di Lanari lanciano la squadra di Tescione che gioca bene, dà spettacolo e chiude in scioltezza 25-18. Nel terzo set dopo un avvio equilibrato fino al 5-5 non c’è praticamente storia. L’Indomita va subito avanti 11-5 mentre l’ultimo tentativo di Arzano si esaurisce sul 13-12. Lanari e compagne non concedono nulla e dal 16-13 con nove punti consecutivi chiudono il match conquistando i tre punti in palio. Soddisfatto a fine match il tecnico Francesco Tescione: “Era importante vincere bene, sia come punteggio sia come parziale e ci siamo riusciti contro una squadra che ha un’ottima tradizione. La prestazione è positiva, anche se dobbiamo migliorare evitando alcuni black out. Scoppetta? Può ancora fare meglio, non è al top, ma il risultato è sempre frutto della prestazione di gruppo; nessuna squadra vince con un solo elemento, sono contento di tutte le ragazze”. 

domenica 26 novembre 2017

Una serata no: i ragazzi sconfitti sul terreno della Sacs Napoli

SERIE C MASCHILE OTTAVA GIORNATA

SACS NAPOLI - INDOMITA SALERNO 3-0
 (25-19, 25-23, 25-20)
SACS NAPOLI: Lumia An., Giardino, D’Aria, Lumia Al., Iadevito, Di Domenico, Marotta, Cervellera, Saggiomo, Matano, La Piccirella (L), Romano. All. Esposito
INDOMITA: Cafaro, Capriolo, Carratù, Citro, Manzo, Memoli, Morriello, Pagano, Rainone, Sabatino, Senatore, Petrosino (L). All. Vitale


Una serata no. L’Indomita maschile cede 3-0 in casa della Sacs Napoli e incappa nella seconda sconfitta consecutiva. Una prestazione poco felice quella dei ragazzi di coach Vitale con tanti, troppi errori individuali che hanno condizionato un match contro una squadra esperta, organizzata e in crescita come la Sacs Napoli. A inizio match il duo Vitale-Capriolo schiera Morriello in regia, Sabatino opposto, Memoli e Senatore di banda, Citro e Rainone centrali con Petrosino libero. Nel primo set, dopo un inizio equilibrato, con i punti di Iadevito i padroni di casa mettono a segno il break decisivo. L’Indomita prova a rientrare ma Matano e compagni chiudono 25-19. Nel secondo set dentro Pagano per Memoli ma la partenza della Sacs è super: subito 8-0. L’Indomita con pazienza prova a rientrare, si avvicina agli avversari senza mai riuscire a mettere la freccia per sorpassare gli avversari. Il set è più equilibrato ma alla fine il tabellone recita 25-23 per la Sacs Napoli. Nel terzo set entra anche Capriolo per Pagano ma le cose in casa Indomita non migliorano. La Sacs sbaglia poco, resta incisiva in attacco e va chiudere il terzo set 25-20. Grande amarezza in casa biancoblu come traspare dalle parole di coach Vitale: “Abbiamo sicuramente fatto un notevole passo indietro rispetto alle ultime prestazioni. C’è da dire che comunque dall’altra parte c’era una squadra organizzata che però nei momenti in cui siamo riusciti a esprimere il nostro gioco ha sofferto notevolmente. Purtroppo siamo incappati in una serata poco fortunata, abbiamo commesso tanti errori individuali. Inoltre siamo stati poco incisivi in battuta e poco presenti a muro”. 

sabato 25 novembre 2017

Alla Senatore arriva l'Arzano: le ragazze di coach Tescione a caccia del tris per continuare a volare

Due vittorie consecutive e tanta voglia di non fermarsi per continuare la scalata in classifica. Domani, domenica, fischio d’inizio alle ore 19, l’Indomita femminile alla palestra Senatore ospiterà l’Arzano Volley. Una sfida importante per le ragazze di coach Tescione che, dopo aver vinto contro Primavera Cavese e Cs Pastena, contro la compagine partenopea possono conquistare altre tre punti importanti. Di fronte ci sarà una squadra sicuramente temibile: nove i punti in classifica fin qui conquistati dall’Arzano, uno in meno rispetto all’Indomita. La compagine partenopea, giovane e con diversi elementi davvero interessanti in prospettiva, è reduce dal successo interno contro la Volare Benevento; una vittoria che ha interrotto la striscia di tre sconfitte consecutive rimediate contro Ribellina, Oplonti e Nola. Al di là del valore dell’avversario, coach Tescione attende dalle sue ragazze un altro importante passo in avanti sia dal punto di vista fisico sia dal punto di vista del gioco. Nelle ultime due gare vinte si sono visti diversi miglioramenti ma è chiaro che questa squadra può crescere ancora tanto. Nel corso della settimana le ragazze, per questo motivo, hanno lavorato con grande intensità, provando, soprattutto nel corso della seduta di rifinitura del venerdì, diverse soluzioni di gioco da utilizzare nel corso del match contro l’Arzano. Per quanto riguarda la formazione sono diversi i dubbi per coach Tescione. Rispetto al match contro il Cs Pastena della settimana scorsa rientra nell’elenco delle convocate l’opposto Sara Giogli mentre resta ancora fuori la banda Valentina Liguori che sta, in ogni caso, accelerando i tempi di recupero per essere a disposizione di coach Tescione in occasioni dei prossimi match di campionato. 

venerdì 24 novembre 2017

Obiettivo, ripartire subito di slancio: i ragazzi di scena sul campo della Sacs Napoli

Ripartire dall’ottima prestazione contro la capolista Rione Terra; trasformare il rammarico e la rabbia in grinta e voglia di rilanciarsi subito per restare incollata alle zone alte della classifica. Con quest’obiettivo l’Indomita maschile domani, sabato, con fischio d’inizio alle 18 sarà di scena sul campo della Sacs Napoli. Una sfida sicuramente molto insidiosa contro una compagine esperta, formata da diversi elementi che conoscono benissimo questa categoria. La Sacs Napoli fin qui ha raccolto dieci punti. Dopo le prime tre sconfitte stagionali, una delle quali a Nola al tie break, la squadra affidata a coach Esposito che ha preso il posto di Montuori, ha inanellato tre vittorie consecutive contro Sparanise, in casa, San Paolo in trasferta e Atripalda in casa, per poi perdere l’ultimo match giocato sul difficile campo del Pompei. Una squadra quindi assolutamente da non sottovalutare e che soprattutto tra le mura amiche sa farsi rispettare. Lo sanno bene capitan Morriello e compagni che nel corso della settimana hanno preparato la sfida con grande attenzione, studiano diverse situazioni di gioco da utilizzare magari nel corso della partita. Per quanto riguarda la formazione, diversi i dubbi per lo staff tecnico che dovrà tenere conto anche del calendario che costringerà l’Indomita a tre gare in pochi giorni, considerato che mercoledì prossimo, 29 novembre, è in programma il turno infrasettimanale con il Nola che sarà di scena alla Senatore, mentre domenica 3 dicembre è in programma la sfida in trasferta sul campo dello Sparanise. 

martedì 21 novembre 2017

Seconda vittoria consecutiva per le ragazze che vincono il derby in casa del Cs Pastena

CS PASTENA - INDOMITA SALERNO 2-3
(13-25, 27-25, 21-25, 25-23, 5-15)
CS PASTENA: Baccaro, Carbone, Cocozza, Costantino, Della Rocca, Gallo, Liguori, Miglino, Pierro, Sabato, Gigantino (L1), Donnamaria (L2). All. Mari
INDOMITA: Scoppetta 2, Serban 4, Losasso 4, Grimaldi 14, Sole, Valdes 30, Lanari 9, Morea, Sacco 9, Rossin 2, Naddeo, Verdoliva (L1), Truono (L2). All. Tescione
Arbitro: Boccia di Sant’Arsenio

Seconda vittoria consecutiva per l’Indomita femminile che conquista il derby in casa del Cs Pastena. Le ragazze di coach Tescione soffrono più del dovuto e solo al tie break riescono a portare a casa un successo importante che permette di continuare la rincorsa in classifica verso la zona play off. Nel primo set non c’è praticamente storia con l’Indomita che lascia solo tredici punti alle padrone di casa. Nel secondo set c’è maggiore equilibrio ma l’Indomita è sempre avanti. Sul 24-21, però le ragazze di coach Tescione commettono qualche errore di troppo, non riescono a chiudere il set poi perso 27-25. Nel terzo grazie ai punti di Anna Grimaldi e Lisandra Valdes, top scorer del match con trenta punti, l’Indomita a metà del set mette a segno il parziale decisivo. Nel finale arriva anche l’ace della giovane Serena Rossin che fissa il punteggio sul 20-14. Il Cs Pastena prova a rientrare ma l’Indomita chiude 25-21. Un’Indomita che parte forte anche nel quarto set, desiderosa di chiudere la partita. Lanari e compagne vanno subito avanti e con un ace di Sacco arrivano al massimo vantaggio, più 7 sul 14-7. Il Cs Pastena con grande grinta e orgoglio non molla e dal 16-12 Indomita trova il vantaggio. Con Valdes e un ace di Serban è ancora parità a quota 18. L’Indomita sbaglia troppo, concede tanto alle avversarie e si lascia sorprendere nel finale. Si arriva così al tie break. 

domenica 19 novembre 2017

Un punto, tanti applausi e qualche rammarico: i ragazzi ko al tie break contro la capolista Rione Terra

INDOMITA SALERNO-RIONE TERRA POZZUOLI 2-3
(25-22, 18-25, 25-14, 20-25, 9-15)
INDOMITA: Barbato, Brancaleone 5, Cafaro 1, Carratù 2, Citro 8, Manzo, Memoli 2, Morriello 2, Pagano 6, Rainone 12, Senatore 24, Capriolo (L), Petrosino (L2). All. Vitale
RIONE TERRA:
Ariante, Cristofori, Cuccurese, De Simone, Della Monica, Palumbo, Riccio, Romano, Scotto di Marrazzo, Vacchiano, Conte (L). All. Cirillo
Arbitro: De Simone di Olevano sul Tusciano


Con una prestazione super, l’Indomita maschile rallenta la corsa dell’imbattuta capolista Rione Terra Pozzuoli che alla Senatore passa al tie break dopo una partita combattuta e a tratti spettacolare. Per i ragazzi cari alla presidente Ruggiero un punto, tanti applausi, qualche inevitabile rammarico ma anche la consapevolezza di poter giocare alla pari contro chiunque. Perso l’opposto Manzo, per un infortunio nel riscaldamento, l’Indomita si schiera con Senatore e Memoli di banda, Citro e Rainone centrali, Capriolo libero, Morriello palleggiatore e il giovane Brancaleone come opposto. Nel primo set dopo l’avvio favorevole agli ospiti, l’Indomita entra in partita un po’ alla volta trascinata dai punti di Senatore, top scorer a fine match a quota 24. Il parziale resta in equilibrio fino al 22-22 quando arriva l’allungo decisivo dell’Indomita con l’ace finale di Morriello che chiude il set 25-22. Nel secondo set il Rione Terra, senza l’opposto Simeone ben sostituito da Riccio, parte subito forte e si porta 1-8. L’Indomita accusa il colpo, prova a reagire ma gli ospiti non sbagliano nulla e si portano sul 6-19. La reazione dei ragazzi di coach Vitale e Capriolo arriva con Rainone, davvero positivo in attacco e a muro, ma troppo tardi. Il Rione Terra chiude 18-25. Nel terzo set la partenza super è dei padroni di casa che vanno subito 6-0. Il Rione Terra dimezza lo svantaggio ma in campo c’è in questo set, probabilmente, la miglior Indomita della stagione. L’ace di Pagano, subentrato a Memoli, il muro di Citro che infiamma la Senatore e poi quello di Rainone che vale il 18-9: l’Indomita non sbaglia nulla e con due punti consecutivi di Senatore chiude 25-14. Nel quarto set torna sovrano l’equilibrio con le due squadre che si fronteggiano punto a punto. L’Indomita riesce ad avere un massimo vantaggio di due punti. Sul 12-10 arriva però un break ospite con cinque punti consecutivi. L’Indomita torna a meno due, prima con Pagano, poi con Brancaleone e poi anche a -1 sul 18-19. Ci sarebbe l’opportunità del pari ma il Rione Terra concede poco e chiude 20-25. Nel tie break dopo un avvio equilibrato, sul 5-5 gli ospiti accelerano e vanno al cambio campo avanti di 3, 5-8. L’Indomita prova a rientrare ma c’è poco da fare: alla fine è 9-15 con il Rione Terra che festeggia la settima vittoria in sette giornate. Tra i protagonisti della sfida sicuramente il centrale dell’Indomita, Michele Citro: “E’ stato un peccato, abbiamo giocato una bella partita, giocando a tratti un’ottima pallavolo. Se loro sono primi d’altronde c’è un motivo. Nel secondo set non siamo partiti benissimo ma può succedere ma sono contento perché abbiamo giocato bene. 

sabato 18 novembre 2017

E' tempo di stracittadina: le ragazze di scena sul campo del Cs Pastena

Dare continuità e continuare a scalare posizioni in classifica. Questo il duplice obiettivo dell’Indomita femminile che oggi, sabato, fischio d’inizio alle ore 20, sarà di scena nella palestra dell’ITC Amendola a Salerno per affrontare il Cs Pastena. Una stracittadina tanto attesa quanto inedita. Infatti, le due formazioni, che spesso si sono sfidate in amichevole e che ogni anno si affrontano nei diversi campionati giovanili, non si sono mai incontrate in un match ufficiale. Il Cs Pastena fin qui in cinque giornate non ha raccolto punti, perdendo contro Stabia, Cava e Pontecagnano  in trasferta e contro Nola e Pozzuoli in casa, vincendo in tutto tre set. Otto i punti invece dell’Indomita che dopo il successo contro la Primavera Cavese si è issata al sesto posto della classifica. Le ragazze di coach Tescione, al di là della prima volta contro le cugine e dei dati statistici, puntano a conquistare il secondo successo consecutivo e quella prima vittoria in trasferta sfiorata e a lungo accarezzata nel derby perso alla seconda giornata sul campo del Pontecagnano. Servirà un approccio deciso, servirà un’Indomita concentrata sin dal primo pallone in una gara comunque particolare contro una formazione che ha bisogno di muovere la classifica e che soprattutto ci terrà a fare bella figura in una stracittadina che sicuramente richiamerà tanti tifosi. Nel corso degli allenamenti settimanali coach Tescione ha provato diverse soluzioni, ma per quanto riguarda la formazione iniziale c’è ancora qualche dubbio che sarà sciolto soltanto nell’immediata vigilia della partita. A presentare la sfida è il direttore sportivo dell’Indomita, Enzo Nicolao: “L’obiettivo è confermare quanto di buono fatto vedere nell’ultimo match giocato e vinto alla Senatore contro la Primavera Cavese, nell’ultimo turno, sperando di riuscire a metterci alle spalle gli infortuni che hanno condizionato inevitabilmente il nostro cammino in questa prima fase di stagione. 

venerdì 17 novembre 2017

Assalto alla capolista: i ragazzi ospitano il Rione Terra. Morriello: "Pronti a dare il massimo"

Assalto alla capolista. Domani, sabato, fischio d’inizio alle 18.30, l’Indomita maschile ospiterà alla Senatore il Rione Terra Pozzuoli. Un vero e proprio big match, un esame da grande, una sfida di vertice per la formazione cara alla presidente Maria Ruggiero che, dopo le prime sei giornate, è al terzo posto in classifica, a tre lunghezze proprio dal Rione Terra. Una sfida difficile, complicata contro una squadra ben attrezzata e molto organizzata; un match a cui l’Indomita arriva, però, sulle ali dell’entusiasmo, considerato la serie aperta di quattro vittorie consecutive. Gli ospiti allenati da coach Cirillo fin qui hanno ottenuto, invece, sei vittorie in sei partite, vincendo in trasferta su campi sicuramente difficili come quelli della Sacs Napoli, dello Sparanise e dell’Atripalda. Per l’Indomita sarà l’occasione propizia per valutare le proprie ambizioni dopo un inizio di stagione sicuramente positivo con quindici punti ottenuti in campionato e la qualificazione alla seconda fase di Coppa Campania. E proprio alla Coppa Campania, ma della scorsa stagione, risale l’unico precedente tra le due formazioni. A conquistare il successo fu, al termine di un’autentica battaglia in semifinale, il Rione Terra Pozzuoli al quinto set. Le due squadre si ritrovano in questa stagione, sicuramente molto rinnovate, ma con medesima voglia di fare bene ed essere protagoniste: “Siamo pronti a dare il massimo in questa partita” – ha dichiarato alla vigilia il capitano Luca Morriello – “Crediamo di poter fare una buona prestazione dopo che nelle ultime giornate sono arrivati i punti sì, ma senza esprimere in pieno le nostre potenzialità. Ci stiamo allenando bene e vogliamo sfruttare il fattore campo”. Rispetto all’ultimo match vinto a Eboli, bisogna cambiare spirito: “A Eboli l’atteggiamento iniziale è stato sbagliato, li abbiamo sottovalutati e non possiamo permettercelo. Non è così che si affrontano quel tipo di gare che sulla carta possono sembrare più facili e che se approcciate male diventano terribilmente complicate”. Contro il Rione Terra, con un risultato favorevole, l’Indomita potrebbe approdare in vetta: “La nostra ambizione è quella. Dobbiamo innanzitutto dimostrare di poter restare nelle zone alte della classifica. Conquistando i tre punti potremmo acquistare consapevolezza”. E sicuramente un aiuto importante potrà darlo il pubblico della Senatore: “ I tifosi potranno darci sicuramente una grande mano. Con il pubblico a favore e un tifo caldo, anche noi in campo possiamo dare quel qualcosa in più che può servire in gare contro squadre così attrezzate”.  

lunedì 13 novembre 2017

Le ragazze ripartono di slancio: prestazione convincente e tre punti contro la Primavera Cavese

SERIE C FEMMINILE QUINTA GIORNATA
INDOMITA SALERNO – MP AUTO PRIMAVERA CAVESE 3-0
(25-20, 26-24, 25-14)
INDOMITA: Lanari 18, Valdes 25, Giogli 4, Losasso 5, Grimaldi 2, Scoppetta 2, Serban, Sacco 3, Naddeo, Morea, Sole, Verdoliva (L1), Truono (L2). All. Tescione
MPAUTO: Arpaio, De Iuliis, Di Prisco, Izzo, Lamberti N., Lamberti V., Lodato, Ronca, Sellitto, D’Auria (L), Mannara (L2). All. Vigorito
Arbitro: Adduci di Salerno

Prestazione convincente e tre punti importanti per l’Indomita Salerno che ritrova il sorriso nel derby contro la Primavera Cavese. Dopo il ko Caivano bisognava rilanciarsi subito e le ragazze care alla presidente Maria Ruggiero hanno risposto nel migliore dei modi con una partita ben giocata dal punto di vista tecnico e con carattere e grinta da vendere. A inizio gara ritrova una maglia da titolare Annapaola Scoppetta. Con lei ci sono Sacco opposto, Valdes e Lanari di banda, Losasso e Grimaldi centrali, con Verdoliva libero. Nel primo set dopo una buona partenza metelliana, sul 4-6, l’Indomita con i punti di Valdes e Lanari accelera e si porta avanti 10-6. Le ospiti guidate da coach Vigorito provano a rientrare ma con tre punti consecutivi di Valdes l’Indomita vola a più 7, 18-11. La MpAuto con Izzo e De Iuliis reagisce e torna a meno 3, ma l’Indomita con Sacco e con un ace di Lanari chiude il set 25-20. A inizio secondo set partenza super delle ospiti che vanno avanti 0-7. L’Indomita prova a reagire, con Losasso e Grimaldi che si fanno sentire anche a muro, tornando anche a meno 5, ma Izzo e compagne allungano e si portano a più 7, 11-18. Il set sembra avviato a conclusione, ma l’Indomita trascinata da Valdes ritrova la parità a quota 19. Entra Serban al palleggio e Giogli opposto con l’Indomita vola 22-20, sbaglia l’attacco del più 3 e di fa superare, 23-24. La Primavera Cavese spreca il setpoint e ancora con capitan Lanari la squadra di Tescione chiude 26-24. Nel terzo set dopo un avvio equilibrato, sul 9-9 l’Indomita rompe gli indugi. Lanari e Giogli con un ace mettono a segno il primo break poi sale in cattedra Valdes, 25 punti in tutto per lei, che porta l’Indomita a chiudere il set 25-14. 

domenica 12 novembre 2017

Non si ferma la marcia dei ragazzi: a Eboli arriva il quarto successo consecutivo

SERIE C MASCHILE SESTA GIORNATA

NEW VOLLEY EBURUM EBOLI - INDOMITA SALERNO 0-3
(17-25, 23-25, 19-25)
EBOLI: Costabile, Ferullo, Fulgione, Gallotta A., Gallotta D., Giandomenico, Giarletta, Lorenzo, Percopo, Poto, Vecchione, Visconti, Pisciotta (L). All. Sgritta
INDOMITA SALERNO: Brancaleone, Cafaro, Carratù, Citro, Manzo, Morriello, Pagano, Rainone, Sabatino, Senatore, Zucchi, Petrosino (L1), Capriolo (L2). All. Vitale
Arbitro: Risi di Salerno

Vola sempre più in alto l’Indomita maschile. A Eboli contro la New Volley Eburum, capitan Morriello e compagni conquistano la quarta vittoria consecutiva, la quinta in queste prime sei giornate di campionato. Seppur non brillando, la compagine biancoblu porta così a compimento la missione di tornare a casa con il massimo della posta in palio. A inizio gara con Morriello in regia, Manzo opposto, Carratù e Citro centrali, Petrosino libero ci sono Senatore e Sabatino di banda. Nonostante qualche alto e basso, nel corso del primo set l’Indomita impone il proprio gioco, concedendo poco agli avversari e chiudendo 25-17. Sia nel corso di questo parziale sia in tutta la sfida, i coach Capriolo e Vitale danno spazio anche a diversi elementi della panchina. Entrano a gara in corso Pagano e Rainone, al rientro e rispondono presente nel migliore dei modi. C’è spazio anche per gli altri due palleggiatori, Zucchi e Cafaro, all’esordio con la maglia dell’Indomita e per l’altro under 18 Brancaleone. Nel secondo set quando Eboli va anche avanti nel punteggio c’è maggiore equilibrio ma lo sprint finale è di marca Indomita, 25-23. Nel terzo set non c’è storia con l’Indomita che lascia 19 punti agli avversari e può festeggiare la vittoria. “Abbiamo giocato a sprazzi” – ha dichiarato coach Vitale al termine del match –“alternando errori grossolani con momenti di ottima pallavolo. L’importante è aver preso i tre punti ma dobbiamo lavorare e migliorare”. “Non è stata certamente la nostra miglior partita” – ha dichiarato, invece, coach Alfonso Capriolo – “siamo stati bravi a seguire alcune direttive, coprendo bene sugli avversari pericolosi, ma nel contempo abbiamo commesso troppi errori in ricezione. Basti pensare che praticamente abbiamo attaccato in primo tempo soltanto su free ball. 

sabato 11 novembre 2017

Un derby per ripartire di slancio: alla Senatore le ragazze sfidano la Primavera Cavese

Azzerare, ripartire e trovare quel successo che può segnare una prima svolta nella stagione. Domani, domenica, con fischio d’inizio alle 19, l’Indomita femminile ospiterà alla palestra Senatore la Primavera Cavese. Dopo il brutto ko rimediato sul terreno della Phoenix Caivano, le ragazze di coach Tescione sono chiamate all’immediato riscatto, ripartendo da quanto di buono fatto vedere in queste prime giornate e cercando di limitare gli errori e quei passaggi a vuoto che fin qui hanno condizionato troppo le prestazioni delle ragazze biancoblu. Serve un filotto di successi per sbloccarsi anche dal punto di vista mentale dopo un avvio di stagione che ha visto l’Indomita affrontare tre delle quattro grandi favorite per la conquista dei tre posti validi per i play off promozione. Ne sono consapevoli Verdoliva e compagne che in settimana hanno lavorato con grande intensità, seguendo le direttive di coach Tescione e del suo staff tecnico per arrivare nelle migliori condizioni alla gara in programma domani. Avversario sarà la Primavera Cavese che già in Coppa Campania ha fatto male all’Indomita vincendo 3-1, a Cava de’ Tirreni e conquistando la qualificazione alla seconda fase. Organizzata, grintosa e tignosa la squadra metelliana, allenata da coach Vigorito, ha sei punti in classifica frutto delle vittorie interne ottenute entrambe con il punteggio di 3-0, contro Ribellina e Volley Ball Stabia. In trasferta, invece, per le cavesi sono arrivate due sconfitte, sempre 3-0, contro il Nola Città dei Gigli e contro il Vesuvio Oplonti. Un punto in meno in classifica per l’Indomita a caccia di vittoria e sorpasso in classifica. Anche perché con un successo, visti gli scontri diretti in calendario in questo weekend, le ragazze di coach Tescione potrebbero fare un bel salto in avanti in classifica. 

venerdì 10 novembre 2017

A caccia del poker per continuare a volare: i ragazzi di scena sul campo dell'Eboli

A caccia del poker. Per non fermarsi, per continuare a volare e dimostrare a tutte le contendenti che l’Indomita c’è. Domani sera, sabato, con fischio d’inizio alle 20.30 la squadra maschile sarà di scena a Eboli sul campo della New Volley Eburum. Una sfida che, classifica alla mano, potrebbe sembrare agevole, ma sono queste le gare più insidiose se non affrontate con la giusta carica. Le due squadre inoltre si conoscono bene.  Non si tratta, infatti, di un match inedito considerato che le due squadre si sono affrontate un mese fa, proprio nella palestra della scuola Pietro da Eboli in Coppa Campania, match terminato con la vittoria dell’Indomita con il punteggio di 3-1. Ma tra Coppa e campionato c’è sempre differenza e lo sanno bene coach Vitale e coach Capriolo che, nel corso della settimana, hanno lavorato tanto con i ragazzi ponendo l’accento sull’importanza di scendere in campo con la giusta grinta e determinazione senza sottovalutare gli avversari. La squadra ebolitana fin qui ha raccolto solo un punto frutto del tie break perso in quel di Tufino sul campo del Volley San Paolo. Nelle altre gare sono arrivate soltanto sconfitte con netti 3-0, a Nola e Pompei in trasferta e in casa contro Sparanise ed Atripalda. Numeri e statistiche che però poco devono riguardare l’Indomita che, puntando sul proprio gioco è chiamata a conquistare un successo che consentirebbe ai biancoblu di restare nelle zone altissime della classifica generale. Alla vigilia di questa giornata, infatti, la squadra cara alla presidente Maria Ruggiero, forte dei quattro successi ottenuti in cinque gare, è terza in classifica, a pari punti con Ischia e Atripalda, a due lunghezze dal secondo posto occupato dalla Volley World e a tre dalla vetta dove si è insediato il Rione Terra Pozzuoli. Importante restare attaccati alle zone di vertice, considerata anche la formula ideata per questa stagione. 

lunedì 6 novembre 2017

Le ragazze tornano a mani vuote dalla trasferta in casa della Phoenix Caivano

SERIE C FEMMINILE QUARTA GIORNATA

PHOENIX CAIVANO-INDOMITA SALERNO 3-1
(26-24, 19-25, 25-17, 25-18)
PHOENIX: Bianco, Bizzarro, Cantelli, Canzanella, D’Aquino, De Santis, La Gatta, Lanzetta, Menozzi A., Menozzi S., Russo, Pietrantonio (L), Borrelli (L2). All. Tambaro
INDOMITA: Serban, Scoppetta, Losasso, Grimaldi, Sole, Valdes, Lanari, Sacco, Giogli, Verdoliva, Naddeo, Truono (L), Rossin (L2). All. Tescione

Per la prima volta in questa stagione l’Indomita femminile esce dal campo a mani vuote. Le ragazze di coach Tescione, al termine di una prova troppo altalenante, cedono 3-1 sul campo della Phoenix Caivano. Senza la centrale Izzo, infortunata, coach Tescione parte con il consueto schieramento con Lanari e Valdes in quattro, Giogli opposto, Losasso e Grimaldi centrali, Truono libero e Serban in regia. L’inizio del match è nel segno della Phoenix che approfitta di un’Indomita, ancora contratta per andare avanti subito 8-4. Poi grazie ai punti di Valdes l’Indomita ritrova la parità a quota 12. Si gioca punto a punto ma sul 18-18 l’Indomita con Lanari e Serban protagoniste allunga sul 18-23. Sembra fatta ma troppi errori caratterizzano la parte finale del set e clamorosamente le ragazze di Tescione, fallito un setpoint, cedono il set 26-24. A inizio secondo set l’Indomita scende in campo più concentrata e aggressiva. Lanari suona la carica poi Grimaldi e un pallonetto di Serban portano l’Indomita avanti di 4, 5-9. Caivano però rimonta e a quota 11 è ancora parità. Nuovo allungo Indomita, ancora parità poi dopo uno scambio lungo Giogli mette a terra il pallone del 18-20. Poi dopo due punti di Valdes, Grimaldi prima in fast e poi a muro chiude il set a favore dell’Indomita 19-25. A inizio terzo set, però, in casa Indomita, incredibilmente, si spegna la luce. Caivano parte forte e va subito 7-0. Valdes con due punti prova a scuotere le ragazze, ma le padrone di casa con Lanzetta vanno avanti 15-4. Sul 22-8 l’Indomita tenta la rimonta e torna a meno sette, 22-15, ma è troppo tardi e nonostante gli ingressi di Sacco e Scoppetta il set si chiude 25-17. Nel quarto set sussulto di orgoglio iniziale con l’Indomita che va avanti 1-4. Ma ancora incertezze in ricezione condizionano la gara delle salernitane. La Phoenix recupera e sorpassa portandosi sul 17-14. L’Indomita sembra mollare e allora Canzanella e compagne vanno a chiudere in scioltezza 25-18 conquistando i tre punti in palio. Per l’Indomita arriva quindi una brutta sconfitta da archiviare immediatamente. Da domani le ragazze torneranno in palestra per preparare il derby in programma domenica prossima alla Senatore contro la Mp Auto Cava.

I risultati della quarta giornata: Ribellina-Nola Città dei Gigli 0-3, Arzano-Oplonti 1-3, Mp Auto Cava-Stabia 3-0, Alma Volley-Cava Volley 3-1, Phoenix Caivano-Indomita 3-1, Cs Pastena-Pozzuoli 1-3, Volare Benevento-Pessy Pontecagnano 0-3

La classifica: Nola 12, Pontecagnano 11, Caivano 9, Oplonti e Pozzuoli 8, Arzano, Cava Volley, Mp Auto  e Ribellina  6 Indomita 5, Alma e Stabia, 3, Benevento 1, Pastena 0

domenica 5 novembre 2017

Tre punti e prestazione convincente: i ragazzi superano l'Azzurra e calano il tris

SERIE C MASCHILE QUINTA GIORNATA

INDOMITA SALERNO-AZZURA VOLLEY 3-1
(25-22, 17-25, 25-18, 25-22)
INDOMITA SALERNO: Morriello 2, Zucchi 1, Sabatino 9, Manzo 4, Barbato, Citro 12, Carratù 9, Senatore 11, Memoli 6, Pagano, Brancaleone, Capriolo (L), Petrosino (L2). All. Vitale
AZZURRA VOLLEY: Ammirati, Annunziata, Casillo, D’Avino, D’Oria, De Rosa, De Vito, Fasulo, Marrone, Palazzolo, Pellegrino, Perez (L), Ippolito (L2). All. Ascolese
Arbitro: Moscariello di Montecorvino Rovella


Vince, convince e vola in classifica l’Indomita maschile che, alla Senatore, supera l’Azzurra Volley, conquistando il terzo successo consecutivo, il quarto nelle prime cinque gare di campionato. 3-1 il punteggio finale a favore dei ragazzi cari alla presidente Maria Ruggiero che restano così a tre lunghezze dal primo posto nel girone. A inizio match i due coach biancoblu, Capriolo e Vitale schierano Morriello in regia, Sabatino opposto, Petrosino libero, Citro e Carratù centrali e Senatore e Memoli di banda. Il primo set inizia nel segno dell’equilibrio con le due squadre che si fronteggiano punto a punto. Memoli e Sabatino vanno a segno e regalano il più due all’Indomita 13-11. Poi grazie a qualche errore degli avversari i padroni di casa scappano via. Sale in cattedra Citro che mette a terra prima il pallone del 19-13 e poi piazza il muro che vale il 23-17. Sembra fatta ma l’Azzurra, molto coriacea, non molla e torna a meno 1, 23-22. L’Indomita però risponde presente e chiude 25-22. Un punto di Enzo Senatore apre il secondo set che vede nella fase iniziale l’Azzurra provare ad alzare il ritmo. Dopo le fasi iniziali, gli ospiti vanno avanti 8-12. Carratù suona la carica ma l‘Azzurra non sbaglia nulla e va sul 9-16. Sabatino riporta l’Indomita a meno 6, ma con un nuovo allungo Ammirati e compagni si portano sul più 10, 12-22. C’è poco da fare per l’Indomita che nonostante i muri di Manzo e Carratù, cede 17-25. Perso il set, però, la formazione salernitana ritorna in campo aggressiva e concentrata. Il tabellone segna subito 6-1. Gioca bene l’Indomita ma di fronte ha una squadra che non molla e che torna a meno 2, 13-11. Poi sono Citro, top scorer del match con 12 punti, e Sabatino con un ace a dare il là al nuovo allungo dell’Indomita che vola sul 20-13. L’Azzurra ci prova ma l’Indomita non si distrae: Sabatino firma il 24-18, prima dell’errore avversario che consente ai biancoblu di chiudere il set 25-18. Nel quarto set parte ben l’Indomita desiderosa di chiudere subito i conti. I salernitani raggiungono subito il più 5, ma ancora una volta gli ospiti reagiscono e ritrovano la parità a quota 12. Dalla panchina si alzano Zucchi e Manzo per Morriello e Sabatino e il palleggiatore con un ace e l’opposto con due attacchi firmano il nuovo allungo. Senatore fa 24-19. In campo c’è spazio anche per Barbato e Brancaleone: l’Azzurra annulla tre match point, ma al quarto tentativo Senatore mette a terra il pallone 25-22. Tra i protagonisti del successo lo schiacciatore Giorgio Memoli: “Sono tre punti importanti, abbiamo lavorato sodo in questa settimana, studiando nei minimi dettagli la formazione avversaria. Sono soddisfatto della mia prestazione e di quella di tutti i miei compagni, abbiamo eseguito al meglio le direttive dei mister”.  

venerdì 3 novembre 2017

Sul campo della Phoenix Caivano, le ragazze a caccia del primo successo in trasferta

                                           SERIE C FEMMINILE QUARTA GIORNATA
SABATO 4 NOVEMBRE ORE 20 – PALESTRA SMS DON MILANI
PHOENIX CAIVANO - INDOMITA SALERNO


Una trasferta insidiosa, su un campo di una squadra forte, un match per dimostrare di essere in crescita e di poter dire la propria in questo difficile campionato di serie C. Domani sera, sabato, con fischio d’inizio alle ore 20, l’Indomita femminile sarà di scena sul campo della Phoenix Caivano. Dopo aver ottenuto il primo successo stagionale contro la Volare Benevento, Grimaldi e compagne vanno a caccia della prima vittoria, soltanto sfiorata e a lungo accarezzata nel derby perso al quinto set a Pontecagnano, lontano dalla Senatore. Non sarà certo un match facile per le ragazze di coach Tescione contro una formazione come quella partenopea costruita per puntare ai play off. La Phoenix Caivano, dopo la sconfitta all’esordio sul campo dell’Arzano, ha inanellato due successi consecutivi, in casa contro l’Oplonti e in trasferta, nell’ultimo turno sul campo della Volleyball Stabia. L’Indomita però non vuole fermarsi e, nel corso della settimana, le ragazze hanno lavorato con grande entusiasmo e attenzione a ogni minimo particolare per presentarsi nelle migliori condizioni a quest’attesa sfida. Per quanto riguarda la formazione iniziale, coach Tescione aspetterà il riscaldamento prepartita per sciogliere alcuni dubbi. Nell’elenco delle convocate potrebbe esserci nuovamente la palleggiatrice Annapaola Scoppetta che in settimana, pur svolgendo lavoro differenziato è tornata in gruppo; in ogni caso sembra difficile ipotizzare che possa partire titolare. Non ci sarà, invece, l’esperta schiacciatrice Valentina Liguori, ancora non al top della condizione fisica, essendosi da poco riaggregata al gruppo, dopo il lungo stop.